Sistema di controllo interno

La responsabilità del sistema di controllo interno compete al Consiglio di Amministrazione nel suo complesso che ne fissa le linee di indirizzo e ne verifica periodicamente l'adeguatezza e l'effettivo funzionamento.

Il sistema di controllo interno della Società - e del Gruppo Pirelli in generale - è strutturato per assicurare una corretta informativa e un'adeguata copertura di controllo su tutte le attività del Gruppo, con particolare attenzione alle aree ritenute potenzialmente a rischio.

Il sistema di controllo interno è, in primo luogo, strumento "gestionale", in quanto utile e necessario per il Consiglio di Amministrazione, per gli Amministratori esecutivi e per i managers in generale per esercitare correttamente ed efficacemente i compiti assegnati. 

Il sistema di controllo interno consente, infatti, di monitorare il rispetto delle regole e delle procedure che presiedono alla conduzione dell'attività di impresa nelle sue molteplici articolazioni.

Il sistema di controllo interno Pirelli si è venuto sviluppando come processo diretto a perseguire i valori di fairness sostanziale e procedurale, di trasparenza e di accountability, assicurando: (i) efficienza, conoscibilità e verificabilità delle operazioni e, più in generale, delle attività inerenti alla gestione, (ii) affidabilità dei dati contabili e gestionali e dell'informazione finanziaria, (iii) il rispetto delle leggi e dei regolamenti e (iv) la salvaguardia dell'integrità aziendale, anche al fine di prevenire frodi a danno della Società e dei mercati finanziari.

Regole cardine alla base del sistema di controllo interno della Società sono:
• la separazione dei ruoli nello svolgimento delle principali attività inerenti ai singoli processi operativi;
• la tracciabilità e la costante visibilità delle scelte;
• la gestione dei processi decisionali in base a criteri oggettivi.

    1. Amministratore incaricato del Sistema di Controllo Interno

      1. Il Consiglio di Amministrazione, nella riunione del 31 agosto 2017, ha individuato nel Vice Presidente Esecutivo e Amministratore Delegato Marco Tronchetti Provera l'Amministratore incaricato del Sistema di Controllo Interno al quale, in linea con le raccomandazioni del Codice di Autodisciplina sono stati attribuiti i seguenti compiti:

        curare l'identificazione dei principali rischi aziendali, tenendo conto delle caratteristiche delle attività svolte dall'emittente e dalle sue controllate, e sottoporli periodicamente all'esame del Consiglio di Amministrazione;
        dare esecuzione alle linee di indirizzo definite dal Consiglio di Amministrazione, curando la progettazione, realizzazione e gestione del sistema di controllo interno e di gestione dei rischi, verificandone costantemente l'adeguatezza complessiva, l'efficacia e l'efficienza;
        occuparsi dell'adattamento di tale sistema alla dinamica delle condizioni operative e del panorama legislativo e regolamentare;
        può chiedere alla funzione di internal audit lo svolgimento di verifiche su specifiche aree operative e sul rispetto delle regole e procedure interne nell’esecuzione di operazioni aziendali;
        riferisce tempestivamente al Controllo, Rischi, Sostenibilità e Corporate Governance (o al Consiglio di Amministrazione) in merito a problematiche e criticità emerse nello svolgimento della propria attività o di cui abbia avuto comunque notizia, affinché il Comitato (o il Consiglio) possa prendere le opportune iniziative.