Financial Highlights

La seguente tavola mostra Indicatori Alternativi di Performance* relativi ai dati economici delle Attività Consumer per gli esercizi chiusi al 31 dicembre 2014, 2015 e 2016

XLS
milioni di € 2014
FY
2015
FY
2016
FY
CAGR
'14-’16
Ricavi delle vendite e delle prestazioni adjusted** 4.480 4.785 4.976 5,4%
EBITDA 956 1.053 1.029
EBITDA margin 21,3% 22,0% 20,7%
EBITDA adjusted** 890 1.021 1.082 10,3%
EBITDA margin adjusted** 19,9% 21,3% 21,7%
Risultato operativo (EBIT) 694 772 686
EBIT margin 15,5% 16,1% 13,8%
EBIT adjusted** 654 769 844 13,6%
EBIT margin adjusted** 14,6% 16,1% 17,0%
Net Income adjusted** 281 388 297
Net Income margin adjusted** 6,3% 8,1% 6,0%

EBITDA adjusted** - Investimenti 592 672 742
Cash conversion ratio** 67% 66% 69%
Spese di ricerca e sviluppo 181 187 209
Spese di ricerca e sviluppo / ricavi delle vendite e delle prestazioni adjusted** 3,9% 3,7% 4,2%

Trend ricavi adjusted**
Trend EBIT adjusted**
(*) Allo scopo di facilitare la comprensione dell’andamento economico e finanziario dell’Emittente, gli amministratori dell’Emittente hanno individuato alcuni indicatori alternativi di performance (“IAP” ovvero “Indicatori Alternativi di Performance”). Per una corretta interpretazione di tali IAP si evidenzia quanto segue:
  • Gli IAP sono costruiti a partire dai dati storici delle Attività Consumer e non sono indicativi dell’andamento futuro del Gruppo medesimo. Nello specifico essi sono estratti dal Bilancio Carve-Out 2016, dai Bilanci Carve-Out 2015-2014 e dal Bilancio Intermedio Carve-Out e rappresentati, laddove applicabile, in accordo con quanto previsto dalle raccomandazioni contenute nel documento predisposto dall’ESMA, n.1415 del 2015, così come recepite dalla Comunicazione Consob n. 0092543 del 3 dicembre 2015.
  • Gli IAP non sono misure la cui determinazione è regolamentata dai principi contabili internazionali (IFRS) e, pur essendo derivati dal Bilancio Carve-Out 2016, dai Bilanci Carve-Out 2015-2014 e dal Bilancio Intermedio Carve-Out dell’Emittente, non sono soggetti a revisione contabile.
  • Gli IAP non devono essere considerati sostitutivi degli indicatori previsti dai principi contabili di riferimento (IFRS).
  • La lettura di detti IAP deve essere effettuata unitamente alle informazioni finanziarie del Gruppo tratte dal Bilancio Carve-Out 2016, dai Bilanci Carve-Out 2015-2014 e dal Bilancio Intermedio Carve-Out.
  • Le definizioni degli IAP utilizzati dal Gruppo, in quanto non rivenienti dai principi contabili di riferimento, potrebbero non essere omogenee con quelle adottate da altri gruppi e quindi con esse comparabili.
  • Gli IAP utilizzati dal Gruppo risultano elaborati con continuità e omogeneità di definizione e rappresentazione per tutti i periodi per i quali sono incluse informazioni finanziarie nel presente Documento di Registrazione.
(**) Per un maggior approfondimento su come tutti gli adjustments siano stati calcolati, si prega di fare riferimento alle pagine 55-57 del Documento di Registrazione dell’Emittente. In alternativa, di seguito elenchiamo le definizioni delle principali metriche utilizzate:
  • Ricavi delle vendite e delle prestazioni adjusted: calcolati sottraendo il contributo di Pirelli Venezuela C.A. (per tener conto del deconsolidamento della suddetta società) dai ricavi delle prestazioni e dei servizi.
  • Risultato operativo (EBIT): fa riferimento al profitto operativo prima degli oneri finanziari e delle imposte.
  • Adjusted EBIT: calcolato escludendo dal risultato operativo (EBIT) gli ammortamenti delle attività immateriali incluse nella PPA, gli oneri non ricorrenti e di ristrutturazione, il contributo di Pirelli Venezuela C.A. e delle attività Steelcord.
  • Adjusted EBIT Margin: calcolato dividendo l’adjusted EBIT per i ricavi delle prestazioni e dei servizi adjusted.
  • EBITDA: calcolato escludendo dal risultato operativo gli ammortamenti.
  • Adjusted EBITDA: calcolato escludendo dall’EBITDA gli oneri non ricorrenti e di ristrutturazione, il contributo di Pirelli Venezuela C.A. e delle attività Steelcord.
  • Adjusted EBITDA Margin: calcolato dividendo l’EBITDA adjusted per i ricavi delle prestazioni e dei servizi adjusted.
  • Net income adjusted: calcolato includendo le rettifiche apportate al risultato operativo (EBIT), la rettifica del deconsolidamento del Venezuela, le rettifiche apportate agli oneri finanziari netti e alle imposte.
  • Net income Margin adjusted: calcolato dividendo il Net Income adjusted per i ricavi delle prestazioni e dei servizi adjusted.
  • Adjusted EBITDA-Investments: calcolato sottranedo gli investimenti dall’EBITDA adjusted.
  • Cash conversion ratio: calcolato dividendo (Adjusted EBITDA-Investments) per l’Adjusted EBITDA.
(***) % di High Value e Standard % sul totale ricavi adjusted complessivi e EBIT adjusted complessivi.

La seguente tavola mostra Indicatori Alternativi di Performance* relativi ai dati economici delle Attività Consumer al 30 giugno 2016 e 2017.

XLS
milioni di € 2016
1H
2017
1H
∆ YoY
'16-’17
Ricavi delle vendite e delle prestazioni adjusted** 2.427 2.685 10,6%
EBITDA 510 501
EBITDA margin 21,0% 18,6%
EBITDA adjusted** 530 546 3,1%
EBITDA margin adjusted** 21,8% 20,3%
EBIT 341 318
EBIT margin 14,1% 11,8%
EBIT adjusted** 413 416 0,7%
EBIT margin adjusted** 17,0% 15,5%
EBIT adjusted** without start-up costs**** 413 443
EBIT margin adjusted** without start-up costs**** 17,0% 16,5%
Net Income adjusted** 65 159
Net Income margin adjusted** 2,7% 5,9%

EBITDA adjusted** - Investimenti 382 331
Cash conversion ratio** 72% 61%
Spese di ricerca e sviluppo 104 111
Spese di ricerca e sviluppo / ricavi delle vendite e delle prestazioni adjusted** 4,3% 4,2%

Trend ricavi
(*) Allo scopo di facilitare la comprensione dell’andamento economico e finanziario dell’Emittente, gli amministratori dell’Emittente hanno individuato alcuni indicatori alternativi di performance (“IAP” ovvero “Indicatori Alternativi di Performance”). Per una corretta interpretazione di tali IAP si evidenzia quanto segue:
  • Gli IAP sono costruiti a partire dai dati storici delle Attività Consumer e non sono indicativi dell’andamento futuro del Gruppo medesimo. Nello specifico essi sono estratti dal Bilancio Carve-Out 2016, dai Bilanci Carve-Out 2015-2014 e dal Bilancio Intermedio Carve-Out e rappresentati, laddove applicabile, in accordo con quanto previsto dalle raccomandazioni contenute nel documento predisposto dall’ESMA, n.1415 del 2015, così come recepite dalla Comunicazione Consob n. 0092543 del 3 dicembre 2015.
  • Gli IAP non sono misure la cui determinazione è regolamentata dai principi contabili internazionali (IFRS) e, pur essendo derivati dal Bilancio Carve-Out 2016, dai Bilanci Carve-Out 2015-2014 e dal Bilancio Intermedio Carve-Out dell’Emittente, non sono soggetti a revisione contabile.
  • Gli IAP non devono essere considerati sostitutivi degli indicatori previsti dai principi contabili di riferimento (IFRS).
  • La lettura di detti IAP deve essere effettuata unitamente alle informazioni finanziarie del Gruppo tratte dal Bilancio Carve-Out 2016, dai Bilanci Carve-Out 2015-2014 e dal Bilancio Intermedio Carve-Out.
  • Le definizioni degli IAP utilizzati dal Gruppo, in quanto non rivenienti dai principi contabili di riferimento, potrebbero non essere omogenee con quelle adottate da altri gruppi e quindi con esse comparabili.
  • Gli IAP utilizzati dal Gruppo risultano elaborati con continuità e omogeneità di definizione e rappresentazione per tutti i periodi per i quali sono incluse informazioni finanziarie nel presente Documento di Registrazione.
(**) Per un maggior approfondimento su come tutti gli adjustments siano stati calcolati, si prega di fare riferimento alle pagine 55-57 del Documento di Registrazione dell’Emittente. In alternativa, di seguito elenchiamo le definizioni delle principali metriche utilizzate:
  • Ricavi delle vendite e delle prestazioni adjusted: calcolati sottraendo il contributo di Pirelli Venezuela C.A. (per tener conto del deconsolidamento della suddetta società) dai ricavi delle prestazioni e dei servizi.
  • Risultato operativo (EBIT): fa riferimento al profitto operativo prima degli oneri finanziari e delle imposte.
  • Adjusted EBIT: calcolato escludendo dal risultato operativo (EBIT) gli ammortamenti delle attività immateriali incluse nella PPA, gli oneri non ricorrenti e di ristrutturazione, il contributo di Pirelli Venezuela C.A. e delle attività Steelcord.
  • Adjusted EBIT Margin: calcolato dividendo l’adjusted EBIT per i ricavi delle prestazioni e dei servizi adjusted.
  • EBITDA: calcolato escludendo dal risultato operativo gli ammortamenti.
  • Adjusted EBITDA: calcolato escludendo dall’EBITDA gli oneri non ricorrenti e di ristrutturazione, il contributo di Pirelli Venezuela C.A. e delle attività Steelcord.
  • Adjusted EBITDA Margin: calcolato dividendo l’EBITDA adjusted per i ricavi delle prestazioni e dei servizi adjusted.
  • Net income adjusted: calcolato includendo le rettifiche apportate al risultato operativo (EBIT), la rettifica del deconsolidamento del Venezuela, le rettifiche apportate agli oneri finanziari netti e alle imposte.
  • Net income Margin adjusted: calcolato dividendo il Net Income adjusted per i ricavi delle prestazioni e dei servizi adjusted.
  • Adjusted EBITDA-Investments: calcolato sottranedo gli investimenti dall’EBITDA adjusted.
  • Cash conversion ratio: calcolato dividendo (Adjusted EBITDA-Investments) per l’Adjusted EBITDA.
(***) % di High Value e Standard % sul totale ricavi adjusted complessivi e EBIT adjusted complessivi.
(****) I costi di start-up sono legati a: (i) la fase di start-up dei nuovi programmi che intercettano nuovi bisogni del cliente finale quali la connettività (attività Cyber) e il ritorno al business Bici (progetto Velo), (ii) le attività che mirano alla trasformazione digitale della società, e (iii) le attività di riconversione della fabbrica Car Aeolus, acquisita il 1 ottobre 2016, da produzione di prodotti di marca Aeolus a prodotti di marca Pirelli.
(*****) Variazione del perimetro di consolidamento

Ultima revisione: 04/10/2017