TARGETS FINANZIARI 2020-2022

Targets Finanziari 2020-2022

miliardi €

1. Assumendo una politica dei dividendi con un pay-out pari al 40% dell’utile netto consolidato nel period 2020-22 del Piano Industriale


Ricavi: sono previsti in crescita a ~€5,4 miliardi nel 2020 e ~€5,8 miliardi nel 2022, con un tasso medio di crescita annuo pari a circa il 3%. Nel dettaglio dei singoli drivers:

  • volumi complessivi attesi in crescita media annua nell’arco di piano del ~+1.5%÷+2%; per i volumi High Value è attesa un’accelerazione (~+8%), mentre per i volumi Standard continuerà la riduzione (~-5%)
  • price/mix atteso in miglioramento del ~+3% ogni anno, assumendo: 1) una lieve diminuzione della componente prezzi; 2) un positivo contributo del mix
  • l’impatto negativo dei cambi è stimato pari a ~-2% annuo, per effetto del previsto rafforzamento dell’euro sul dollaro e della crescente volatilità delle valute nelle economie emergenti

I ricavi High Value saranno pari a ~73% dei ricavi complessivi a fine piano rispetto al ~69% previsto nel 2020 (~67% nel 2019).


EBIT adjusted:

  • nel 2020 è previsto pressoché stabile rispetto al 2019: l’effetto delle leve interne (price/mix, volumi ed efficienze) andrà a compensare l’impatto dello scenario esterno (inflazione dei costi produttivi, materie prime e pressioni sui prezzi)
  • nel 2022 il margine EBIT adjusted è stimato in crescita al 18%÷19% rispetto al 17.2% del 2019

Flusso di Cassa Netto:

  • Investimenti: il già elevato livello tecnologico e l’adeguata capacità degli impianti produttivi sono alla base di un piano di investimenti più contenuto rispetto al triennio precedente - pari a ~€900 milioni tra il 2020 e il 2022 dopo gli €1,3 miliardi del 2017-2019
  • gli investimenti più contenuti contribuiranno così a sostenere un’elevata generazione di cassa insieme al previsto miglioramento del risultato operativo, costi finanziari e fiscali più contenuti e un’efficace gestione del capitale circolante; nell’arco di piano è previsto un flusso di cassa netto ante dividendi complessivo pari a ~€1,5 miliardi, di cui ~€400 milioni nel 2020, ~€500 milioni nel 2021 e ~€600 milioni nel 2022
  • la politica dei dividendi prevede un pay out confermato pari al 40% dell’utile netto consolidato

A fine piano (2022), la posizione finanziaria netta del gruppo, incluso l’impatto dei principi contabili IFRS 16, è attesa in calo dai €3,5 miliardi del 2019 ai ~€3,3 miliardi del 2020 fino ai ~€2,5 miliardi del 2022.

Ultima revisione: 2 mar 2020