OUTLOOK FINANZIARIO 2019

L’andamento del mercato nei primi mesi dell’anno evidenzia una prolungata debolezza della domanda sul Primo Equipaggiamento. In particolare, sul segmento New Premium (pneumatici con calettamento ≥18”), le attese sono per una crescita del mercato Primo Equipaggiamento nel 2019 tra il +2% e il +3%, rispetto al +5% precedentemente stimato. Confermata, invece, la crescita a doppia cifra (+10%) prevista per il mercato Ricambi ≥18”. A fronte di tale dinamiche, la crescita complessiva del mercato New Premium è attesa pari a ~+7% (+8% la precedente stima).

Sulla base di tale scenario Pirelli rivede le sue stime sui volumi High Value, previsti in crescita di oltre il +9% (~+11% la precedente indicazione), livello comunque superiore alla crescita del mercato:

  • sia sul Primo equipaggiamento grazie a un portafoglio di omologazioni diversificato e nuovi contratti di fornitura in Nord America e in APac nel secondo semestre

  • sia sui Ricambi facendo leva sull’effetto pull-through (83% nel 2018)

Riviste anche le attese sui volumi del segmento Standard, per cui è previsto un calo pari a -11% (-9%/-10% la precedente indicazione), a fronte della debolezza del mercato e dell’accelerazione sull’uscita dai prodotti meno profittevoli.

Le attese sui volumi complessivi sono di una flessione pari a ~-1% (+0%, +1% la precedente guidance).

Confermate le attese di miglioramento del price/mix (+5%/+5,5%) e cambi (-1%/-0,5%).

Le previsioni per il 2019 sono quindi:

  • ricavi in crescita tra il 3% e il 4% (tra +4% e +6% la precedente indicazione) rispetto ai €5.194,5 milioni del 2018, sostenuta dal rafforzamento sull’High Value (confermato ~67% il peso sui ricavi)

  • profittabilità in crescita, con un margine EBIT adjusted previsto ≥19% (~19% la precedente indicazione) rispetto al 18,4% del 2018, sostenuta dal miglioramento delle leve interne (prezzo mix ed efficienze di costo)

  • peso dell’High Value sull’EBIT adjusted ante costi di start-up pari a ~85% (in linea con la precedente indicazione)

  • riduzione dell’indebitamento con un rapporto tra Posizione Finanziaria Netta ed EBITDA adjusted ante costi di start-up pari a ~2,1x (2,49 a fine 2018), ~2,3x includendo l’impatto dell’adozione del nuovo principio contabile IFRS 16

  • investimenti pari a ~€400 milioni (~€430 milioni la precedente indicazione), in coerenza con il nuovo scenario di mercato

  1. Escludendo l’impatto dell’applicazione del nuovo principio contabile IFRS 16, ~2.3x includendo una prima stima dell’impatto dell’IFRS 16.

Fonte: presentazione dei risultati al 31 marzo 2019

Ultima revisione: 14 mag 2019