Global human rights policy

Pirelli impronta la propria attività al rispetto dei diritti dell’uomo universalmente affermati quali valori fondamentali e irrinunciabili della propria cultura e strategia aziendale, allineata al Modello di Sostenibilità previsto dal Global Compact delle Nazioni Unite.

L’Azienda opera nel rispetto dei Principi Guida Business and Human Rights delle Nazioni Unite, ed è costantemente impegnata nell’affinamento di processi volti a identificare, valutare, prevenire e mitigare eventuali rischi di violazione dei diritti umani lungo la propria catena del valore, ponendo tempestivamente in essere azioni di rimedio ove tali accadimenti si verificassero.

Pirelli promuove il rispetto dei diritti umani e l’adesione agli standard internazionali applicabili presso i propri Partners e Stakeholders, con particolare attenzione alla propria catena di fornitura nel contesto internazionale, multirazziale, socialmente ed economicamente diversificato in cui la stessa opera.

L’azienda è aperta al dialogo costruttivo e alla cooperazione con enti governativi e non, settoriali e accademici relativamente allo sviluppo di politiche e principi globali volti alla tutela dei diritti umani.

Le attività svolte e le performances registrate sono rendicontate periodicamente attraverso il bilancio annuale del Gruppo e il sito web dell’azienda. L’Azienda mette inoltre a disposizione dei propri Stakeholders un canale (la “Whistleblowing Policy-Politica Segnalazioni” pubblicata sul sito web di Pirelli) dedicato alla segnalazione, anche anonima, di eventuali situazioni che costituiscano o possano costituire un rischio di violazione dei Diritti Umani.

Gli impegni sopra citati sono debitamente declinati nella policy Global Human Rights Policy.

Ultima revisione: 22 Set 2016