Conseguimento degli obiettivi finanziari 2017

Pirelli ha chiuso il 2017 con una solida performance operativa, in linea con il piano industriale:

Abbiamo rafforzato il nostro posizionamento nel segmento High Value, con un aumento della quota di mercato nelle principali regioni (Europa, Nord America e Asia Pacifica), ed una maggiore contribuzione dell’High Value ai risultati di gruppo: ~58% sul totale dei ricavi (+2 p.p. rispetto all’anno precedente) e ~83% sull’EBIT (+2 p.p. rispetto all’anno precedente).

Abbiamo registrato un significativo aumento della profittabilità: l’EBIT adjusted ante costi di start-up ha raggiunto €927 milioni (+10% YoY), in linea con i target, nonostante una crescita dei ricavi inferiore alle aspettative. Il gap rispetto al target sui Ricavi è principalmente attribuibile ad una maggiore volatilità dei cambi ed all’accelerazione nella riduzione dell’esposizione al segmento Standard.

La gestione finanziaria e fiscale ha contribuito al forte aumento del Risultato Netto (+60% rispetto all’anno precedente).

Infine, Pirelli ha registrato una forte generazione di cassa (€200 milioni ante operazioni straordinarie) che ha portato il rapporto Posizione Finanziaria Netta su EBITDA Adjutsed ante costi di start-up pari a 2,7 volte.

Highlights dei risultati 2017

1. Adjusted EBIT escluso ammortamento della PPA, oneri non ricorrenti, one-offs, straordinari e costi di start-up

Fonte: Presentazione Risultati FY2017

Il raggiungimento dei target sopracitati deriva dall’implementazione, tra le altre, dalle seguenti azioni:

  • il rafforzamento della partnership con le case auto Prestige e Premium: con un portafoglio alto di gamma pari a circa 2.160 omologazioni in grado di fornire visibilità sulla domanda futura;

  • l’ampliamento della capacità produttiva High Value principalmente in Europa, Nafta ed Apac, riconvertendo in parte la capacità Standard. La capacità complessiva Car a fine 2017 è pari a circa 76 milioni di pneumatici (71 milioni nel 2016) di cui il 55% High Value (54% nel 2016);

  • l’aumento della copertura distributiva, in Europa, Nafta, Apac e LatAm, con una maggiore presenza sui canali car dealers, retail e clienti Tier 1. In particolare, nel 2017 il peso delle vendite generate da tali canali ha raggiunto il 48% (41% nel 2016);

  • il continuo sviluppo dei programmi di business che intercettano i nuovi bisogni del cliente finale (quali Cyber ™ e Velo), dei progetti di trasformazione digitale della società e della riconversione delle produzioni da marca Aeolus a marca Pirelli. Tali attività si sono riflesse nel sostenimento di costi di start-up pari a circa 50 milioni di euro nel 2017;

  • il conseguimento di efficienze pari a circa 1% dei ricavi nel 2017, legate alle attività industriali e di prodotto quali ottimizzazione dei costi delle materie prime, semplificazione dei prodotti e riduzione del peso dei pneumatici, crescita della produzione nei paesi a bassi costi industriali, miglioramento della produttività e semplificazione dei processi e ottimizzazione dei costi di energia ed altri costi.

Ultima revisione: 27 lug 2018

Maggiori informazioni riguardo alla strategia della Società sono presenti nella pagina

EQUITY STORY

VISITA