My voice

ASCOLTO: OPINION SURVEY DI GRUPPO

Pirelli ha consolidato negli anni 2013-2016 l’indagine di clima “My Voice” come strumento di ascolto attivo dei propri dipendenti nel mondo, sulla cui base impostare piani di miglioramento centrali e locali.

Dal 2017, in coerenza con le nuove sfide strategiche di Pirelli, si è deciso di ripensare anche le strategie e le modalità di ascolto ed ingaggio delle persone.

Al fine di garantire un tempo adeguato per definire ed implementare specifici piani d’azione per Paese/Funzione/Unità di Business, rispondenti alle esigenze emerse dalla survey, il processo My Voice pertanto nel 2018 è stato rinnovato, sia rispetto alla frequenza di effettuazione della survey - che passa da annuale ad un momento di ascolto che ricorrerà ogni anno e mezzo circa - sia nella struttura del questionario stesso.

Nel mese di giugno 2018 la quinta survey globale My Voice è stata quindi somministrata a tutti i dipendenti Pirelli nel mondo attraverso un questionario online, fruibile anche da device mobili. Un questionario più breve (38 domande nel 2018 invece di 64 delle precedenti indagini) e facile da compilare ha consentito di mantenere alta la partecipazione anche in questa quinta edizione, attestandola all’81%: segno della volontà dei dipendenti Pirelli di continuare ad esprimere la propria opinione sull’esperienza in azienda attraverso questo canale di ascolto ormai consolidato e sicuro.



Global response rate trend 2013-2018*

Questa edizione di MY VOICE è andata a rilevare quanto i nostri ambienti di lavoro fossero ingaggianti e se l’engagement delle persone sia sostenibile nel tempo.

Il modello del Sustainable Engagement adottato si basa su tre dimensioni quali l’energia,l’ingaggio e l’abilitazione; il modello pone le sue basi nella tesi che un ambiente di lavoro che abilita la prestazione individuale, fornendo le risorse necessarie alle persone per far bene il proprio lavoro, che promuove il benessere individuale e la capacità di “andare oltre” nel proprio lavoro,che rafforza l’allineamento delle persone con gli obiettivi dell’Azienda, crei i presupposti per un ingaggio sostenibile nel tempo. Più il risultato del Sustainable Engagement è alto, più è probabile che l’engagement delle persone sia duraturo e sostenibile nel tempo.


NEW SUSTAINABLE ENGAGEMENT MODEL (dal 2018)

Nel 2018 il Il risultato complessivo del Sustainable Engagement di Pirelli a livello globale si è attestato al 75%: in una scala da 1 a 5, le risposte alle 6 domande inerenti il Sustainable Engagement sono state cioé positive per 3 colleghi su 4 nel mondo.

L’indagine 2018 ha inoltre confermato Pirelli come un’azienda attenta all’inclusione delle diversità, tanto da essere molto sopra i benchmark di mercato rispetto a questo tema. Anche il senso di appartenenza e l’orgoglio di lavorare per Pirelli si confermano tra gli indici più alti, insieme al senso di responsabilità (accountability) dei propri risultati. Pure nell’ambito dello sviluppo professionale, Pirelli risulta sopra la media delle aziende manifatturiere.

Le aree di priorità su cui focalizzarsi riguardano invece la capacità del management diretto di “fare ciò che dice” il livello di informazione sui risultati aziendali e “quanto” l’ambiente di lavoro permetta di esprimere le proprie idee per innovare.

Anche il senso di realizzazione personale e il livello di energia sono elementi da tenere monitorati per garantire un engagement duraturo nel tempo.

Questi elementi saranno le linee guida per i piani di azione che si andranno a delineare a livello global e locale per proseguire nel percorso costante di miglioramento.

Utilizzando un nuovo modello di misurazione, i risultati 2018 non sono comparabili con quelli della precedente survey a livello quantitativo. Un esercizio condotto a livello qualitativo e globalmente su 21 delle 38 domande similari a quelle presenti nel questionario del 2016 ha tuttavia evidenziato un trend positivo di miglioramento per 18 domande su 21.

Nel corso dell’ultimo trimestre del 2018 e fino a gennaio 2019 è stata effettuata la restituzione dei risultati ai dipendenti, attraverso un deployment sia globale che locale, negli uffici come nelle fabbriche.

Nel corso del 2019 si prevede la definizione, raccolta e monitoraggio dei piani di miglioramento specifici per Paese/Funzione fino alla prossima survey, prevista ad oggi nel 2020.